venerdì 16 ottobre 2015

YIN - YANG

                           YIN-YANG  

                               陰 陽 ☯


Cercate la tematica che più vi interessa o vi piace, sia nel motore di ricerca che nei link che trovate qui accanto a destra nella lista, ogni link un album... Buona riflessione e che la luce sia con voi nel vostro buio


FILOSOFIA    哲學



Il Tao YIN-YANG non è religione, perchè non si adora un Dio. Il Tao è relazione perchè si cerca il senso della vita. Il tao è la Via, la verità, un modo consono di vivere con le leggi della natura. Nel Tao non ci sono Dei, ci sono sguardi, emozioni, sensazione, ci sono valori ed energie. Il TAO è un CAMMINO, un PERCORSO segnato dagli opposti o dualismo denominato Yin-Yang. Nel Yin-Yang non si spiritualizza la materia rendendola astratta e priva di realtà, ma si incarna e si materializza lo spirito (non vi dice niente il Verbo si fece carne?) rendendolo comprensibile e sensibile (testa e cuore). Nel Tao non è l'uomo che cerca il divino, è il divino che ti incontra e ti si rivela. Il Yin-Yang sta all'oriente ciò che Gesù sta all'occidente: un cammino, un TAO, un modo di vivere la natura. Ma non si può dire che tra Gesù, il cristianesimo e il cattolicesimo esista un filo conduttore trasparente, si fa assai fatica a rintracciare il vero Gesù senza manipolazioni politiche sociali storiche e soprattutto religiose. Invece tra il Yin-Yang il Tao e il Taoismo c'è più linearità; nonostante ciò io mi focalizzo soltanto sul pensiero Yin-Yang (l'equilibrio del dualismo) e del Tao come VIA; il mio pensiero in questa pagina non arriverà mai a toccare il Taoismo nè come struttura sociale, nè religiosa: In quest'ottica il Taoismo ed il Confucianesimo devono essere visti come i poli yin e yang del pensiero cinese. Io non sono nè dall'uno nè dall'altro, cerco una via (TAO) di mezzo... Io parlo di una verità nata senza tempo, non si sa chi sia stata a scoprirla, pur essendo stata adottata dal taoismo cinese come fondamento della loro religione. Io parlo di un modo di vivere non di Etichette. 




INTUIZIONE    直覺








La Religione è la capacità di far credere alla gente
quello che non esiste per manipolarla;
la spiritualità è la capacità di scoprire
quello che la gente non sa che possa esistere
per liberarli e renderli felici.














DUALITÀ 對偶




LA DUALITÀ E' L'ESSENZA DELLA NATURA,
IL DUALISMO E' LA CORRUZIONE DELLA NATURA 
La concezione orientale del dualismo è meravigliosa, è 'essenza della natura, la legge che governa ogni cosa; purtroppo questo pensiero che avrebbe potuto essere accolto in occidente attraverso la filosofia di Platone, venne poi reso dualismo, cioè portato agli estremi, manifestazione tipica del fanatismo religioso cristiano che trasformò la dottrina del dualismo di Platone nel suo cavallo di battaglia dividendo il il cielo dalla terra, la materia dallo spirito, l'uomo dalla donna, Dio dal diavolo, la vita dalla morte, la felicità dal dolore, il sesso dall'amore, ecc... piuttosto che conciliare gli opposti vi dichiarò la guerra e in guerra noi finora continuiamo a dibatterci inutilmente.



                             AMORE    喜歡





L'ATTRAZIONE FISICA CHIMICA E PSICHICA IN AMORE 
La legge dell’attrazione è una legge dell’universo che ancora pochi conosco, la viviamo per inerzia nello stesso modo che respiriamo senza accorgercene, invece è semplicissima. Ben sappiamo che, dal punto di vista FISICO, una massa attrae l'altra perchè la prima è più grande (ciò non vuol dire che un uomo di 120 chili attrae con più facilità una ragazza di 50 chili ovvio), ma parlo della MASSA interiore, quindi se nella tua psiche hai un VUOTO PASSIVO e quindi inconsapevole (repressione, regressione, paura, fobia, mania, fantasia) attrarrai quel tipo di persona che ti farà vivere quella tua paura mancanza o vuoto. Quindi non vi meravigliate se una donna debole si sente attratta di un bastardo che la domina (sono attrazione compensatorie psicologiche). Viceversa se il tuo non è un bisogno ma una pienezza sarai tu ad attrarre le persone bisognose dei tuoi doni spirituali o materiale che siano (ma non sempre loro ti posso corrispondere ai tuoi di bisogni), per questo non vi meravigliate se spesso si è attratti da persone che non ci corrispondono, ci vogliono bene ma alla fine non ci amano come noi a loro. L'amore è una forza e come ogni forza instaura leggi di attrazione, quindi di dominio, di dipendenza o potere, di bisogno e di indigenza, chi è maturo sa usarle per liberarsi superarsi, chi è immaturo vi rimane schiavo dell'altro o domina l'altro nel nome di un camaleontico amore. Spesso gli innamorati sono come dei satelliti: girano come piccole masse intorno al mondo del loro amato la massa maggiore che li rende prigionieri ed assorbe tutta la loro gravità.


Oltre alle energie psicologiche e spirituali, non possiamo nascondere le nostre reazioni neurochimiche. 3 sono gli ormoni e neurotrasmettitori che influiscono nell'attrazione che culmina con l'innamoramento: Dopamina, ossitocina e feniletilamina. FATE ATTENZIONE: Tutti noi come nella fame abbiamo un BISOGNO di ricompensa e compensazione affettiva, questo bisogno lo causa la DOPAMINA. Una persona con carenze affettiva produce una carica forte di dopamina quindi è sempre alla ricerca di coccole, di cibo, s'innamora di chiunque le dica una parla gentile. Quando trovi qualcuno che soddisfa questo rilascio di dopamina entra in gioco l'OSSITOCINA, questa è come un collante, è l'ormone dell'ATTACCAMENTO, per questo ci si appiccicano della persona di cui ci innamoriamo "le sue parole, il suo odore, i suoi movimenti... lo vediamo ad occhi aperti, è lui o lei la prima immagine quando aprì gli occhi la mattina e l'ultima prima di addormentarti". Scatta allora l'ormone della Feniletilamina, questo è come un anfetamina, quindi una vera e propria DROGA, e causa dipendenza, per questo se lui non ti chiama stai male, se lei non la vedi ti preoccupi, se lui ti lascia ti senti morire.



Da quanto detto in precedenza le persone stanno vivendo un vulcano ormonale. La classica cotta (in altre lingua si esprime con frasi consoni: fall in love = essere caduto nell'abisso dell'amore; cotta = quindi essere pronto per essere divorato cotto al fuoco; infangato; impazzire, infangarsi, perdere la testa e via dicendo) Dunque dopamina, ossitocina e feniletilamina creano un cocktail di pazzia: siamo in preda ad un delirio, ad una dipendenza del tipo di un assuefacente, la persona INNAMORATA è la più debole che esista, perchè è nelle mani di chi crede di amare e farebbe qualunque cosa le venisse chiesto, simile ad una possessione diabolica, sei posseduto totalmente dalla chimica dell'altro, l'altro lo sentiamo dentro di noi come una calamità e lo vogliamo sempre con noi, come una droga. nelle donne i livelli di ossitocina sono come quelli che rilascia il parto ad una madre che ti attacca al proprio bambino, quindi non si ha occhi per un altra persona, mentre nell'uomo è la vasopressina a svolgere un ruolo dedizione e apprezzamento per cui rimane in quel periodo fedele. Ma quanto dura questa miscela magica? come mai finisce? .




Nessun commento:

Posta un commento